C'era una volta - Zampognari Friulani, musica etno, folk e natalizia

Vai ai contenuti

Menu principale:

C'era una volta

La Zampogna

Torrenuvola e' un paese immaginario, ma credetemi,non ha nulla da invidiare alle migliaia di ridenti paeselli italiani sparsi un po' qua e la'...
si trova nell'Italia centrale ed e' abitato da gente alla buona e genuina,credente e vecchio stampo,di quella che se gli vai a genio ti regala anche il cuore,ma guai a tradirla,perche' e' gente vera,e non perdona chi l'inganna...
la storia che vi voglio raccontare e' breve ma ricca di significati,e inizia nel periodo di Natale, dove a Torrenuvola
solitamente tutto e'
sommerso da una coltre di neve, fa un gran freddo e la gente si rintana in casa accoccolati dinnanzi al focolare a raccontarsi le favole dei nonni o anche solamente per volersi bene al calore dei  ceppi accesi e al gusto di un buon bicchiere di vino...
dovete sapere che a Torrenuvola d'inverno il sole non si fa mai vedere, il cielo pare sempre pesante e minaccioso di freddo come se non bastasse quello che c'e' gia' e sotto questo cielo ,tra gli abitanti, ci sono due uomini sui quarantacinque anni o giu' di li', che in passato erano stati
grandi amici ma attualmente, dopo un litigio tanto banale quanto violento, non si parlavano piu' da anni, anzi,quando s'incrociavano facevano finta di niente come l'uno non esistesse per l'altro...
erano cresciuti insieme e insieme avevano scoperto le
gioie della vita e le sue amarezze, molte volte avevano suonato insieme ,perche',dovete sapere, che a torrenuvola come in tanti paesi dell'Italia centrale, specialmente nel periodo natalizio, si suona uno strumento particolare, antico e prezioso, la zampogna...
ma da quando avevano litigato non avevano piu' suonato, le loro zampogne erano da tempo in disparte in qualche ripostiglio, al loro posto era rimasto il silenzio di una bella amicizia perduta...
venne cosi' il giorno di Natale anche a Torrenuvola, il freddo la faceva da padrone e tutti, anche se infreddoliti, facevano del loro meglio per vivere nel
modo migliore quel giorno speciale...
era davvero un giorno speciale amici miei....ma i nostri due personaggi non lo sapevano ancora....
era quasi mezzogiorno quando per le strade del paesello
si udi' il
suono festoso di un corteo di zampognari provenienti da paesi vicini e i due ex amici uscirono per strada, avevano riconosciuto quel suono familiare e a loro caro....
all'improvviso si ricordarono della loro zampogna e spinti chissa' da quale voce, andarono a prenderle e si unirono
anche loro a quel festoso corteo.... le zampogne, anche se impolverate, funzionavano ancora, e
le note che uscivano da loro fecero che i due uomini, all'improvviso, si trovassero
uno di fronte all'altro a suonare.....
quanto tempo era passato dall'ultima volta che l'avevano fatto, quanto tempo  dall'ultima volta che si erano dati la mano..... adesso un
sorriso abitava sulle labbra intente a soffiare,
adesso due amici si erano ritrovati,nei loro cuori i rancori e i litigi non avevano piu' spazio, c'era solo tanta gioia nello suonare all'unisono le zampogne.....
non ci crederete, voi che leggete questo racconto, quel giorno a Torrenuvola, proprio mentre i due amici ritrovati suonavano le loro zampogne,
dal cielo filtro' un raggio di sole.....
non e' un miracolo?


per me, si....
il miracolo dell'amicizia!

(racconto dedicato a tutti gli zampognari d'Italia,a chi con passione costruisce con tanta fatica e soddisfazione questo strumento meraviglioso che e' la zampogna)

Stefano Baldan

STAMPA PAGINA


 
Tel./fax  +39 0427808226   Cellulare/Mobile   +39  3687411281   scrivici una mail a  zampognarifriulani@gmail.com
Tel./fax +39 0427808226 Cellulare/Mobile +39 3687411281 scrivici una mail a zampognarifriulani@gmail.com
Torna ai contenuti | Torna al menu